Traduzione


VEDI 255 COMMENTI (clicca sotto)

Scrivi una recensione (clicca sotto)

Contatti

B&B Angolo Felice
Via Ungheria 10 - 75100 Matera
tel. 0835 259152
cell. 3317900261-3477160254

Struttura B&B

Newsletter

AVVISO PER POSSESSORI COUPON SMARTBOX

PER IL SOLO PERIODO DAL 06 DICEMBRE 2017 ALL' 8 GENNAIO 2018 NON ACCETTIAMO COUPON SINGOLI, COMUNQUE COLORO CHE PRENOTANO PRESSO DI NOI (75€/notte), POTRANNO UTILIZZARE IL COUPON ACCODANDOLO AL SOGGIORNO PREVISTO.

Check-in ore 14,00 - Check-out ore 11,00

RECENSIONI

Ringraziamo tutti coloro che hanno fatto una recensione su di noi.
Le recensioni sulla struttura sono utili per la nostra crescita, nei servizi e nella qualità dell'ospitalità.
Sono anche utili a nuovi viaggiatori nel momento della scelta della struttura. Quando tornate a casa, 2 minuti del vostro tempo aiutano tutti. Grazie

Matera

Matera

La città si trova nella parte orientale della Basilicata a 401 mt s.l.m., al confine con la parte sud-occidentale della provincia di Bari (con i comuni di Altamura, Gravina in Puglia e Santeramo in Colle) e l’estrema parte nord-occidentale della provincia di Taranto (con i comuni di Ginosa e Laterza). Sorge proprio al confine tra l’altopiano delle Murge ad est, e la fossa Bradanica ad ovest, solcata dal fiume Bradano. Il corso di questo fiume è sbarrato da una diga, costruita alla fine degli anni cinquanta per scopi irrigui, ed il lago artificiale creato dallo sbarramento, chiamato Lago di San Giuliano, fa parte di una riserva naturale regionale denominata Riserva Naturale di San Giuliano.

Il torrente Gravina di Matera, affluente di sinistra del Bradano, scorre nella profonda fossa naturale che delimita i due antichi rioni della città: Sasso Barisano e Sasso Caveoso. Sull’altra sponda c’è la Murgia, protetta dal Parco Regionale Archeologico Storico Naturale delle Chiese Rupestri, più semplicemente detto Parco della Murgia Materana.

Gli antichi rioni chiamati Sassi, assieme con le cisterne ed i sistemi di raccolta delle acque, sono la caratteristica peculiare di Matera. Si tratta di originali ed antichi aggregati di case scavate nella calcarenite, a ridosso di un profondo burrone, la Gravina. Alla fine del 1993 l’UNESCO ha dichiarato i rioni Sassi Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

I Sassi sono davvero un paesaggio culturale, per citare la definizione con cui sono stati accolti nel Patrimonio mondiale dell’Unesco.

Al centro dei Sassi,  la Civita, sperone roccioso che separa i due Sassi, sulla cui sommità si trova la Cattedrale.

Il Sasso Barisano, girato a nord-ovest sull’orlo della rupe, se si prende come riferimento laCivita, fulcro della città vecchia, è il più ricco di portali scolpiti e fregi che ne nascondono il cuore sotterraneo.

Il Sasso Caveoso, che guarda invece a sud, è disposto come un anfiteatro
romano, con le case-grotte che scendono a gradoni, e prende forse il nome
dalle cave e dai teatri classici.

Ed infine di fronte, sul versante opposto della Gravina di Matera,l’altopiano
della Murgia che funge da quinta naturale a tale scenario, con le numerose chiese rupestri sparse lungo i pendii delle gravine protette dall’istituzione del Parco archeologico storico-naturale delle Chiese rupestri del Materano.

                                                                                                            

booking

Matrimoniale con Booking a 73€ + 2€ tassa soggiorno